Perché si parla sempre più di centralino in Cloud?

Gli investimenti nel Cloud del 2018 hanno superato i 2,4 miliardi (per saperne di più clicca qui). Questo dato ci indica che il centralino in Cloud è la nuova frontiera della telefonia fissa professionale.

Purtroppo, però, in Italia i servizi di cloud communication non superano il 2%. Questo è dovuto alla reticenza da parte delle aziende di adottare il Cloud. Non è facile scardinare l’errata percezione riguardo la banda necessaria e la sicurezza delle conversazioni e dei dati aziendali.

La linea VoIP sta prendendo sempre più piede in Italia: entro il 2024 è in programma la dismissione delle ultime 6.000 centrali pubbliche tradizionali (leggi l’articolo cliccando qui).

Differenze tra VoIP e PBX Cloud

Nei centralini VoIP più diffusi, gli stand-alone, cambia il protocollo rispetto all’ISDN (Integrated Services Digital Network), ma l’apparato a cui connettere i terminali deve essere comunque installato fisicamente in loco, cioè in modalità on-premise. C’è sempre una  parte hardware consistente.

Il Cloud PBX è una virtualizzazione del sistema, dove la parte hardware è quasi inesistente.

La scelta di adottare un centralino Cloud piuttosto che tradizionale dipende da un’esigenza di natura tecnologica e organizzativa.

Dal punto di vista tecnologico, la telefonia ISDN prevede due tipi di accesso: base o BRI (Basic Rate Interface) e primario o PRI (Primary Rate Interface). Le linee ISDN PRI si trovano in aziende che devono gestire 15-30 utenti contemporaneamente. Un centralino tradizionale ISDN svolge perfettamente funzioni basiche come smistamento chiamate, segreteria telefonica, IVR, gestione delle code. Per attivare il centralino tradizionale è necessario il coinvolgimento di un tecnico, che provvederà ad installare e configurare l’apparato.

La tecnologia di un Cloud PBX, invece, si basa su standard SIP (Session Initiation Protocol), un protocollo di segnalazione che accomuna la telefonia IP grazie al quale le chiamate sono inviate come pacchetti dati attraverso la rete locale, quindi non richiede un cablaggio telefonico ad hoc. Alcuni ITSP (Internet Telephony Service Provider) propongono il SIP Trunking, una soluzione certificata in grado di trasmettere dati, voce e video all’interno di una singola connessione. Quindi per attivare in azienda un centralino virtuale è necessaria semplicemente una connessione Internet.

Da un punto di vista organizzativo, la scelta di un centralino tradizionale si effettua quando in azienda è ancora forte l’esigenza di una postazione fissa, cui abbinare un numero di interno, dalla quale ci si allontana semplicemente per partecipare a riunioni o per effettuare trasferte al di fuori dell’ufficio.

Chi decide di adottare un centralino in Cloud, invece, ha già attuato nella propria azienda la digital transformation e, molto probabilmente, adotta anche lo smart working, e lavorare da remoto diventa una normalità. Grazie, quindi al centralino virtuale e alle unified communication, il concetto di postazione fissa viene superato, lasciando il posto a quello di digital workplace.  Tramite le funzioni di Hot Desking e SIP Forking si ha la possibilità di accedere al proprio profilo utente dovunque e da qualsiasi dispositivo avendo la possibilità di abilitare l’opzione di ricevere chiamate da più device.

Perché scegliere il PBX in Cloud?

L’Azienda che opta per il centralino in Cloud è un’azienda che vuole:

  • Eliminare il concetto del possesso e pagare il solo utilizzo di un servizio per il tempo necessario sulla base del reale numero degli utenti.
  • Eliminare la necessità di interventi tecnici e manutenzioni periodici
  • Permettere ai propri collaboratori la fruizione di un servizio di comunicazione digitale, web-based e always-on.
  • Facilitare la mobilità dei propri dipendenti

Se vuoi usufruire anche tu di questi benefici e aumentare la produttività della tua azienda, compila il form che trovi di seguito.

Nome

Cognome

Azienda

Indirizzo Email

Numero utenti richiesti:

Servizi Avanzati: Operatore AutomaticoApp per SmartphoneMessaggistica IstantaneaVideoconferenze


Leggi la nostra privacy policy per maggiori informazioni su come trattiamo i tuoi dati personali.